LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mar Mag 10, 2011 8:09 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ho trovato per caso questa nuova trilogia che ruota intorno a personaggi oscuri e ad amori passionali.
Ieri cercavo qualcosa che attirasse la mia attenzione da subito e mi sono imbattuta in quest'autrice.
Certo l'inizio è di quelli che lasciano il segno.
Una donna cammina lungo la strada polverosa e viene quasi investita da un cavallo che la travolge. A condurre l'animale è il protagonista, un uomo dall'aria oscura, definito decisamente brutto per via del viso segnato dalle cicatrici di qualche malattia che devasta la pelle.
Oltre a quest'aria non certo affascinante, i suoi modi lasciano molto a desiderare e per poco non se la prende con la donna che ha rischiato di investire...
Per non parlare del povero cavallo e delle cose tremende che gli dice...
Protagonista sicuramente atipico.
Vedremo come proseguirà.
Ho letto in giro cose davvero interessanti e sono curiosa.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mar Mag 10, 2011 8:10 am

ALTRA COPERTINA INGLESE

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Alborada il Mar Mag 10, 2011 5:26 pm

Libertad l'hai trovati in italiano????

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Alborada
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 593
Reputazione : 41
Data d'iscrizione : 19.06.09

http://fernandocolungaitalia.forumfree.net/

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mar Mag 10, 2011 7:51 pm

No, la sto leggendo in spagnolo. Ti faccio sapere se vale la pena di leggerla comunque e se è bella come quella dei ROHAN. Lui per il momento è davvero antipatico, ma l'ho visto una sola volta...

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mer Mag 11, 2011 8:22 am

Ieri sera ho proseguito la lettura che diventa sempre più accattivante! Mad Mad
Certo fa impressione leggere un romanzo di questo tipo e trovare momenti in cui i protagonisti riflettendo l'uno sull'altro continuano a considerare la scarsa avvenenza reciproca.
Eppure l'attrazione è irrazionale! amore amore
Edward infatti continua a dirsi che lei è piuttosto insipida e sciatta, ma è assolutamente affascinanto da lei, dalla sua bocca, dai suoi modi decisi e più tempo passa più non riesce a nascondere a se stesso quello che sente. Lui però ha in ballo un matrimonio combinato con una ragazzina figlia di un baronetto, e le donnine della GROTTA DI AFRODITE che possono sopperire alla mancanza di passione del suo quasi fidanzamento.
E che dire di Anna?
Lei è una vedova borghese, non troppo in alto nella scala sociale, ma una donna per bene che non dovrebbe assolutamente pensare a certe cose.
Il suo matrimonio precedente, ce lo rivela lei stessa con qualche pensiero malinconico, non è stato per niente felice e c'è in lei uno spirito indomabile che scalcia come un cavallo desideroso di lanciarsi a briglia sciolte.
E tutti non fanno che parlare di lei ultimamente...
Non solo per quel lavoro scandaloso di segretaria che ha accettato presso un uomo come il Conte, ma anche per la sua tendenza alla carità cristiana che la induce ad ospitare nella sua rispettabilissima casa una prostituta trovata malata in strada.
Certo poi la conversazione con la ragazza sembra quasi tentarla...
Si parla di libera scelta delle donne per quanto riguarda argomenti scottanti e lei, che sempre ha aspettato che l'uomo facesse la prima mossa, sembra tentata.
Si parla di libertà, di scelte, fondamentalmente.
Intanto io sono assolutamente divertita dal Conte.
Che dire di questo personaggio?
Ci viene descritto come "brutto" per via delle cicatrici che il vaiolo ha lasciato sul suo corpo, ma nella scena del fiume, quando si lancia per riscattare una pecora di un suo fittavolo, Anna e tutte noi lettrici assistiamo ad uno spettacolo decisamente "intenso" che lo riscatta molto dal punto di vista estetitco. ok ok ok
Per il resto, il suo è un carattere impossibile e il Conte ne è ben consapevole tanto da essere affascinato dalla calma con cui Anna lo affronta.
Lui è quello "isterico", che preda di momenti di furore, distrugge l'arredamento della casa lanciando oggetti in aria.
Lei è quella stoica, silenziosa, presente.
Molto belli i momenti in cui lavorano insieme nella biblioteca senza che si parlino, ma sentendosi molto vicini.
Il romanzo sembra promettere molto bene!!!


Ultima modifica di Libertad il Mer Mag 11, 2011 8:33 am, modificato 2 volte

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mer Mag 11, 2011 8:25 am

P.S. Adoro il cane!!!!! amore amore amore
Questo randagio senza nome che affianca il protagonista fin dalla prima scena e che si lascia sedurre e conquistare da Anna senza ritegno aggiunge qualcosa di insolito alla dinamica di coppia.
Tutta la discussione sul dargli un nome, mentre il Conte rifiuta tutti i suggerimenti della ragazza, come a dire che lui non si vuole e non sa affezionarsi a nessuno.
Ovviamente è legato alla tragedia della sua famiglia spazzata via dal vaiolo anni prima.
Adoro Jock, come dicevo, ma la scena di sfida dove Anna ed Edward finalmente trovano questo nomignolo strano e curioso, ma perdono per via della scommessa il loro primo bacio, mi ha fatto desiderare di punire il cucciolo....
Comparire proprio in quel momento facendo perdere la scommessa di Edward.... uffaaaaaaaaaaaaaa!!!
Sono comunque sicura che mi rifarò presto!!!!

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mer Mag 11, 2011 8:35 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

COPERTINA SPAGNOLA

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Alborada il Mer Mag 11, 2011 9:23 am

Wowww mi piace quello che hai scritto...vabbè vuol dire che li scaricherò e li leggerò...

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Alborada
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 593
Reputazione : 41
Data d'iscrizione : 19.06.09

http://fernandocolungaitalia.forumfree.net/

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mer Mag 11, 2011 1:27 pm

Leggi, leggi!
Io lo trovo davvero carino. Speriamo che non si perda. Per il momento "volo" alto!!!! Mad Mad Mad

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mer Mag 11, 2011 2:34 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

COPERTINA ITALIANA

Come al solito quella italiana non rende proprio ed è stata fatta da qualcuno che non conosce per niente la storia. Lei è decisamente troppo vistosa e lui non sembra per niente avere il corpo devastato dalle cicatrici del vaiolo...Bahhhh

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Gio Mag 12, 2011 8:04 am

Ieri sera ho continuato la lettura e devo dire che la protagonista mi ha molto sorpreso...In positivo, ovviamente!!! Mad Mad Mad
Edward sembra sempre più vittima dell'attrazione che nutre per la sua segretaria, ma conscia che il suo dovere di Conte è quello di sposarsi con un'altra aristocratica non vuole approfittare di Anna, considerandola una persona troppo al disopra dei suoi desideri.
Lotta contro quello che prova e decide di cercare consolazione nella GROTTA DI AFRODITE.
Anna sa che il suo viaggio a Londra è finalizzato a quello. Non è una ragazzina ingenua, ma non sa come appagare quel senso di frustrazione che prova.
La fortuna arriva all'improvviso.
A casa trova Coral, la sorella di Pearl, la prostituta riscattata dalla strada. Questa si muove in ambienti più alti della sorella e le rivela di conoscere la propria Afrodite. Per ricompensare Anna, le propone di scegliere un qualsiasi uomo desideri....
Ovviamente Anna vuole solo Edward e così le due organizzano il viaggio a Londra, dove Anna conquista, senza che lui se ne renda conto per via della maschera e del posto in cui si incontrano, due notti d'amore indimenticabili per entrambi...
Peccato che lei però sfugga alla terza notte, non sentendosi pronta a continuare.
Pensava di ottenere solo una soddisfazione fisica, come gli uomini, invece il coinvolgimento emotivo sentimentale è troppo.
Lui resta senza la misteriosa donna della GROTTA DI AFRODITE e ritorna in campagna più ossessionato che mai.
Anna intanto scopre che Edward è fidanzato e prossimo alle nozze e questo manda in frantumi il suo cuore.
Mi chiedo quando Edward si renderà conto dell'identità della donna incontrata a Londra...

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Gio Mag 12, 2011 8:23 am

P.S. Se Jock, il cane, potesse parlare.....Risolveremo il problema!!!! ok

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Ven Mag 13, 2011 8:42 am

Ieri sera ho finito le ultime sessanta pagine del romanzo e devo dire che nel complesso assolutamente lo consiglio.
Certo ho letto che nella parte finale perdeva un po' del ritmo che c'è in tutto il resto del romanzo ed effettivamente si ha questa sensazione, anche se tutto fila in maniera coerente.
Il punto di svolta è la scoperta da parte di Edward che Anna è la donna de LA GROTTA DI AFRODITE.
La scena in cui lui si rende conto dell'inganno è assolutamente bellissima e giustifica la lettura di tutta la storia.
Sarà per la magica atmosfera del tramonto, per Anna china sui fiori che cerca di ripiantare in quel giardino devastato che in qualche modo rappresenta la vita di Edward dopo la tragedia della malattia che ha sterminato la sua famiglia e inaridito il suo cuore.
Lui viene colpito come da una sensazione strana e nel voltarsi e vederla con le ciocche di capelli che le ricadono sul viso si rende conto che è la stassa donna che lo ha sconvolto a Londra, per poi sparire nel nulla.
E allora la furia, la rabbia per sentirsi tradito, per la confusione e l'incapacità di capire le ragioni che possono aver spinto una donna come Anna in un posto come AFRODITE e la frustrazione per quei pomeriggi passati cercando di reprimere i suoi desideri.
Da quel momento c'è una svolta nei loro rapporti e un capovolgimento della storia. Lui diventa l'inseguitore, mentre prima invece fuggiva da lei.
Come dicevo sul finale un po' si perde.
I cattivi (Felicity Clearwater e Chilly) sono troppo deboli per rappresentare un vero pericolo e l'amico Simon è troppo sfuggente per rappresentare un vero personaggio tutto tondo. Certo percepiamo la sua aria da svagato, superficiale e distratto, con guizzi di interesse che ci annunciano come sarà ripescato dall'altrice per farne il protagonista di un prossimo romanzo, ma per il momento siamo solo ad uno schizzo poco chiaro.
In conclusione, comunque, IL PRINCIPE CORVO/ IL PRINCIPE E LA PREDA (nell'assurda traduzione italiana) è un romanzo che consiglio vivamente a tutti gli appassionati del genere.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Ven Mag 13, 2011 8:47 am

FRASI DEL ROMANZO:

Nel bel mezzo di un mare di campi aperti, la casa di Ravenhill era un'isola, sola ed arrogante.

Il cane non aveva posto nella sua vita, e neanche la donna.

Perchè gli uomini credono che gridando una cosa questa divento più vera?

Qualsiasi altra donna di Little Battleford avrebbe venduto sua nonna per sposarsi con lui. Demonio, la maggior parte delle donne d' Inghilterra avrebbero venduto tutta la loro famiglia, i servi della loro famiglia e gli animali della loro famiglia per sposarsi con lui. Sbuffò.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Ven Mag 13, 2011 1:41 pm

SECONDO VOLUME

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Sab Mag 14, 2011 8:45 am

Ieri sera ho cominciato a leggere il secondo volume di questa triologia.
Ci ritroviamo completamente in un altro contesto, anche se siamo in pieno settecento anche qui.
Non sembrano esserci legami però con l'altra storia ed il riferimento al titolo IL PRINCIPE LEOPARDO sembra essere quello di una storia che la protagonista inizia a raccontare ad un esasperato amministratore, che vorrebbe solo che lei tacesse.
La novità sta tutta quà.
Non abbiamo un altro aristocratico alle prese con una donna di un altro contesto sociale.
Qui i ruoli sono capovolti ed il povero squattrinato è proprio l'eroe, quel Harry Pye che lavora come amministratore dei beni dell'eccentrica figlia di un conte.
Georgina Maitland è una ragazza di 28 anni che non sembra per niente interessata al matrimonio, è frivola e svampita e non ha nessuna considerazione per i beni che le permettono di vivere, o almeno così sembra e così pensano tutti quelli dello Yorkshire che la considerano la tipica ragazza di città con nessuna coscienza e consapevolezza della campagna.
Harry Pye non fa eccezione e anche se non la considera per niente il suo tipo, soprattutto per le differenze sociali tra di loro, sente che è pericoloso starle troppo vicino.
Certo la situazione è strana in quanto lei è il suo datore di lavoro e Georgina non manca occasione per ricordarglielo.
Eppure Harry ha un oscuro passato e quel dito mozzo ricorda un odio radicato negli anni per l'odioso vicino della donna.
E lei è intenzionata a scoprire se i nuovi strani eventi che si stanno verificando siano in qualche modo collegati al suo misterioso amministratore.


Ultima modifica di Libertad il Sab Mag 14, 2011 8:48 am, modificato 1 volta

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Sab Mag 14, 2011 8:48 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

SECONDA COPERTINA DEL ROMANZO IN INGLESE

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Lun Mag 16, 2011 8:19 am

Proseguo molto lentamente con questo romanzo, per ragioni che non riguardano il valore qualitativo della storia.
Certo non prende subito come il precedente e sembra procedere per gradi, anche perchè Georgina è molto ingenua e a differenza di Anna del romanzo precedente, che conosceva gli uomini ed i loro desideri, lei è molto istintiva, ma completamente ignorante sul tutto.
Harry, invece, essendo un amministratore alle sue dipendente cerca di tenere le distanze in tutti i modi, ma Georgina varca i confini continuamente, fino ad un famoso picknick dove lei comincia a fargli domande personali, lo spinge a parlargli non certo come un inferiore e quando la situazione precipita (con l'aggressione ad Harry da parte di 5 brutti ceffi sicuramente pagati da Granville), Georgina si dimostra all'altezza della situazione e nel caos emozionale che stanno vivendo Harry dimentica le differenze di classe e la bacia come nessuno l'aveva baciata prima.
Mi chiedo: a questo punto Lady Georgina come reagira?

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mar Mag 17, 2011 8:01 am

Lady Georgina ha reagito in maniera poco "ortodossa", ma sto imparando a conoscere le protagoniste di quest'autrice, che seguono le loro passioni senza lasciarsi troppo ingabbiare o intimorere da ignoranze e regole sociali.
George ha 28 anni ed un patrimonio che le permette quasi di agire come un uomo. Non ha bisogno di trovarsi un marito perchè può economicamente badare a se stessa e questo la induce anche a vivere la vita e le passioni "come un uomo".
Ha capito che vuole Harry e anche se lui è reticente per ovvie ragioni, lei non è intenzionata a retrocedere ed effettivamente finisce per sedurlo.
I due iniziano una relazione intensa osteggiata ovviamente da tutti i parenti di lei che pian piano arrivano ad imporle l'autorità maschile in un mondo prettamente femminile.
Certo anche Violet, la sorella 15enne, cerca di farla entrare in ragione e la protagonista è assecondata solo dalla domestica che cerca di farle vivere la vita intensamente.
Intanto compaiono nuovi personaggi.
Mi sembra particolarmente interessante Bennet Granville, il figlio minore dell'antagonista, che si rivela il fratello di Harry. Non ci viene ancora spiegato come sia possibile il legame, ma di fatto i due sembrano molto più legati di Thomas Granville ed Harry, ovvero il primogenito e il figlio bastardo.
Certo che il pensiero che Silas possa essere il padre di Harry e che possa avergli ambutato un dito quando era bambino fa venire i brividi...Che razza di padre! Ma la storia ancora non è chiara e mi mancano un centinaio di pagine per svelare il mistero.
Il romanzo è sicuramente migliorato rispetto all'inizio.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Mer Mag 18, 2011 8:19 am

Mi mancano ormai una trentina di pagine per arrivare al finale.
Che dire? Sicuramente la storia è articolata ed è un romanzo meno monocarde del primo, eppure il precedente mi ha preso di più, sarà che il fascino del dannato sempre mi attira.
Qui compaiono una folla variopinta dei fratelli della protagonista che sembrano tutti usciti da qualche altro romanzo e che potrebbero fornire spunto ad altre storie. Violet è quella che sembra più immatura, ma ha solo 15 anni e quindi comprensibile la sua aria un pò sciocchina.
Intanto scopriamo il vero legame tra Bennet e Harry. Avevo davvero temuto che Granville fosse il padre del protagonista, invece la vicenda è diversa ed in qualche modo più comprensibile.
Anche Bennet mi piace molto e lo vedrei bene come protagonista di qualche racconto.
Certo il fatto che l'attenzione della lettrice si sposa continuamente su altre figure non è poi così positivo in questo genere di romanzi.
Ma al di la di tutto, in definitiva le parti in cui i due protagonisti interagiscono non sono male.
Ho trovato però la storia deL PRINCIPE LEOPARDO, che è il racconto che la protagonista continuamente interrompe e che cerca di condividere con Harry, di una noiaaaaaaaaaaaaaaaaaaa mortale. Di favole e storie incantate (per me che sono amante del fantasy) ne esistono davvero tante e tutte con un significato profondo. Questa è di una sgangherattezza davvero singolare, abbastanza inconcludente tanto che anche il protagonista insinua che sia un'invenzione di Georgina...il chè rende debole la scelta del titolo.
Comunque manca poco. Spero che il terzo sia più interessante.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Gio Mag 19, 2011 8:16 am

Ieri sera ho finito la lettura del secondo volume.
Giudizio complessivo piuttosto buono, anche se lui non rientra tra i miei protagonisti favoriti.
Sul finale la situazione si è piuttosto movimentata perchè sono comparsi anche Edward de Raaf, protagonista del primo romanzo, e l'amico inseparabile di bisbocce, Simon Iddesleigh, che già avevamo incontrato in precedenza e che diventerà protagonista assoluto del volume successivo.
Questi sono, stranamente, amici di Harry Pye, malgrado il primo sia un conte e l'altro un visconte. Il luogo dell'incontro e della strana amicizia sarebbe stata la lega degli agricoltori dove a quanto pare si intrattengono i gentiluomini e non di campagna discutendo dei campi e del concime....E di molto altro ancora!!!1
Comunque il loro arrivo serve solo ad aiutare HArry a recuperare Georgina che aveva intenzione di sposare un nobile che le proponeva un cognome per il figlio.
Ovviamente le nozze vengono impedite, o meglio modificate in quanto Harry si sostituisce ad un rassegnato Cecil.
Il finale è molto corale, pieno di personaggi, di sguardi che si lanciano tra di loro e che sembrano pieni di promesse. Violet inizierà una storia con Bennet? I numerosi e curiosi fratelli di Georgina avranno mai una storia tutta loro? Tra quelli che ci vengono presentati, io adoro Oscar...
Intanto però mi preparo a farmi raccontare la storia di Simon Iddesleigh!!!

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Gio Mag 19, 2011 8:20 am

FRASI TRATTE DA IL PRINCIPE LEOPARDO

"Abbia a mente le mie parole, milady. La metà migliore della mente degli uomini si dedica a pensare a come portarsi a letto una donna. E il resto....probabilmente al gioco e ai cavalli o a cose del genere".

"Avevo solo 19 anni, che , a mio avviso, è un'età abbastanza pericolosa. Si è abbastanza grandi per conoscere alcune cose, ma uno non ha la saggezza sufficiente per rendersi conto che ci sono molte altre che non sa!"

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Gio Mag 19, 2011 8:22 am

TERZO VOLUME

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Ven Mag 20, 2011 8:23 am

Eccomi qui a commentare anche il terzo volume.
Certo che Simon Iddesleigh, protagonista de IL PRINCIPE SERPENTE, è il personaggio più frivolo e dandy nel quale ci si poteva imbattere, anche se il suo atteggiamento scanzonato, le sue battute pronte, nascondono in realtà una profonda malinconia.
Mi è piaciuto molto l'inizio, con Lucinda Craddock-Hayes che trova nella radura il corpo di un uomo che lei pensa sia morto e che si rivela essere il nostro conosciuto visconte, sfuggito ad un agguato.
Sono ancora nella prima parte della storia con la protagonista che sembra quanto mai saggia ed assennata, con un vero talento per il disegno, che studia attenta l'uomo che cerca sempre di rispondere con battute divertenti a questioni serie che lei solleva.
Lui si sente attratto dalla ragazza, ma allo stesso tempo cerca di mettere una certa distanza tra di loro perchè la reputa pericolosa.
Intanto i suoi nemici tramano nell'ombra.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Libertad il Ven Mag 20, 2011 8:25 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Libertad
Amigo
Amigo

Numero di messaggi : 10653
Reputazione : 83
Data d'iscrizione : 19.06.09

Torna in alto Andare in basso

Re: LA TRILOGIA DEI PRINCIPI di Elizabeth Hoyt

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum